Sito di Estaqueria

Il sito di Estaqueria di trova ubicato a circa venti chilometri da Nasca e quattro da Cahuachi, dalla quale probabilmente dipendeva e che le sarebbe succeduta dopo il suo abbandono nel 450 d.C.

Sembra che fosse già stata utilizzata dai Paracas, cultura precedente ai Nasca, e che continuò ad essere abitata in seguito alla sua scomparsa dalla civiltà Huari, finché, nell’anno 1000 circa, un’alluvione di fango e sabbia rase tutto al suolo.

La struttura ancor oggi  più evidente consiste in una piattaforma artificiale di adobe (terra non cotta), su cui furono collocati 240 pali di huarango, a circa due metri uno dall’altro, con un’altezza sempre di circa due metri, alcuni che terminano a forma di forcella, ed altri con incisioni di figure antropomorfe o zoomorfe. Si ipotizza che questa struttura potesse sostenere un grande tetto.

Verso ovest, si trovano i resti di un recinto quadrato, al cui centro si staglia un enorme palo di huarango, che costituiva l’asse centrale di un tetto a due acque, fatto di canne legate con delle corde.

Oggi il sito consiste di una serie di tronchi di alberi allineati, cosa che ad alcuni studiosi suggerisce la presenza di un osservatorio astronomico, ma è un’ipotesi non sostenuta da ulteriori indizi.

STAI PER ARRIVARE A NASCA E VUOI SCOPRIRE QUESTE MERAVIGLIE?

ACQUEDOTTO DI CANTALLOC >>

 

SITO DI ESTAQUERIA >>

Visita anche gli altri siti

  • Facebook Clean

© 2015 sito web realizzato e finanziato da www.​peruresponsabile.it